Triangolo dell'esposizione, agisoft coaching

Il Triangolo dell’esposizione

Il Triangolo dell’Esposizione

Per registrare delle fotografie realmente sfruttabili nella misura e ricostruzione 3D, all’interno del processo di fotomodellazione, si considerano quattro nozioni fondamentali che controllano la qualità di una fotografia e che influenzano il cosiddetto Triangolo dell’esposizione:

  • La messa a fuoco ;
  • Il bilanciamento dei bianchi;
  • L’esposizione;
  • La sensibilità ISO.
Fig 1. In questa diapositiva ho preparato un diagramma dove ti mostro com’è fatto il triangolo dell’esposizione. Questa Immagine è stata prodotta da Gabriele Mura.

La messa a fuoco che con la velocità d’otturazione sono responsabili della nitidezza di una fotografia, per la quale le immagini non devono essere sfocate, si consiglia di utilizzare una messa a fuoco continua.

Il bilanciamento dei bianchi. Solitamente è necessario indicare manualmente sotto quale illuminazione ci si trovi per poi bilanciare di conseguenza il dosaggio dei colori all’interno della fotografia (aumentando magari il giallo qualora ci si trovi sotto una luce al neon).

L’esposizione è necessaria per regolare la quantità di luce necessaria per raggiungere il sensore; la quantità dipende fondamentalmente da due elementi: l’apertura e la velocità di otturazione (shutter speed).

La sensibilità ISO (International Standard Organization) è indicata dai valori come 100,  200, 400, 800 fino a 6400. E’ uno strumento adoperato come unità di misura della  sensibilità della pellicola analogica o del sensore digitale.